Gita a Maranello del 20/05

maranelloLuino, 20 maggio 2016: iniziamo con un evento più unico che raro, uno sciopero e una gita organizzati nello stesso giorno. Inutile dirlo, mentre tutti gli altri sono a casa a dormire, noi delle seconde ci alziamo prima del solito per partire alle 8 in punto in direzione Maranello. Seguono poi tre ore e mezza di viaggio, passate tra scambi di saluti con pullman di turisti cinesi, telefonate a numeri a caso, musica e soste in autogrill. Verso le 13, arriviamo al museo Ferrari di Maranello. Abbiamo un’ora libera prima dell’ingresso, quindi tutti spariscono. Dove vanno? A prenotare un giro su uno dei bolidi parcheggiati fuori, ovviamente! Piu’ facile a dirsi che a farsi, però. Infatti, in pochi minuti i posti sono esauriti e, mentre i pochi fortunati vengono portati alle auto, gli altri (compreso il sottoscritto) si fermano in un vicino parco a pranzare. Così, tra panini e bibite varie, passa un’ ora. Entriamo quindi nel museo: un tour completo, con tanto di guida che descrive la storia di ogni singolo pezzo esposto. Viaggiamo così dagli anni ’40 ai giorni nostri sulle auto di quest’azienda ormai leggendaria, produttrice di miti parcheggiati nei garage degli uomini più  ricchi al mondo. Una volta terminata la visita ci attende una mezz’ora libera, e poi il ritorno… altre interminabili ore di viaggio, ma più tranquille di quelle dell’andata: molti dormono, gli svegli chiacchierano senza troppo rumore. Alle 8 e mezza di sera, poi, tutto finisce: il pullman si ferma esattamente da dove è partito, nel piazzale di via Cervinia 54. Qualche saluto, e poi via verso casa.

Inoltre, vi allego un reperto incredibile: l’unica foto esistente di Francesco Schumacher… O forse è meglio Michael Palermo?

A.L. Capobianco                                                                                                                                   Ringrazio M. Dusch per la foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *