Le idi di marzo di Marco Boerci

Locandina Le idi di marzo“Stephen Meyers (Ryan Gosling) è un giovane addetto stampa per la campagna elettorale di Mike Morris (George Clooney), governatore della Pennsylvania e candidato democratico alla presidenza, in competizione contro il senatore dell’Arkansas Ted Pullman. I candidati sono in campagna elettorale in Ohio, ed entrambi i loro staff stanno cercando di ottenere l’approvazione del senatore democratico della Carolina del Nord Franklin Thompson, che può far ottenere a uno dei due candidati la vittoria alle primarie.”

Colpi bassi, tradimenti che vengono visti come azioni inevitabili del “gioco” della politica, e la risposta ad essi viene fatta passare come una vendetta imprevedibile. Ogni protagonista sembra tenere in mano una parte dell’elettorato mondiale. Il film da un’idea di come in politica non ci siano nè limiti né miti. L’importante è solo far credere alla folla, agli elettori, che si può fare qualcosa di concreto per cambiare il mondo. Una volta entrato nel mondo della politica, ogni sentimento lascia spazio ai muscoli.

Questo film è molto impegnativo e a tratti “pesante” per uno spettatore poco appassionato alla politica. Lo consiglio vivamente a chi, invece, è attratto da questo mondo. Dopotutto il premio Brian al Festival di Venezia 2011 qualcosa vorrà pur dire sulla qualità del film in questione. Ottimo rilancio del Clooney attore/regista dopo alcuni flop.

Marco Boerci 4AE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *