isisluino PON isisluino.it
Rientro a scuola Google Apps Orario scolastico Libri di testo Didattica a distanza Messe a disposizione - Docenti e ATA Amministrazione trasparente Pubblicità legale Calendario scolastico Ricevimento Docenti Regolamenti Regolamenti Programmi svolti

Regolamento per l’utilizzazione degli spazi dell’istituto

REGOLAMENTO PER L’UTILIZZAZIONE DEGLI SPAZI DELL’ISIS “CITTA’ DI LUINO – CARLO VOLONTE’”

(approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto numero 49 in data  20.11.2015)

 Articolo 1.
Tipologia delle sale.

  1. Sono oggetto del presente regolamento gli spazi e i locali di pertinenza o comunque a disposizione dell’ISIS CITTA’ DI LUINO-CARLO VOLONTE’ (d’ora in poi chiamato istituto) ed in particolare l’Aula Magna, le aule didattiche, i laboratori di informatica. Tali ambienti vengono, d’ora in poi, denominati “spazi”. La palestra viene utilizzata prioritariamente dalla scuola e concessa, su richiesta dell’Ufficio scolastico della Provincia di Varese, alle società sportive che ne richiedono l’utilizzo direttamente alla Provincia.
    La concessione è subordinata all’accettazione di rispettare le regole di comportamento da tenere in palestra, COMPRESA la firma del registro di entrata / uscita, la firma di presa in carico delle chiavi anche del cancello esterno di entrata con responsabilità personale.
  2. Ai sensi del presente regolamento, e ad ogni effetto e conseguenza di legge, fanno parte integrante degli spazi gli arredi, le suppellettili, i software, i supporti magnetici ed ottici, le Lim, gli accessori, la documentazione cartacea, i manuali d’uso, gli impianti, il materiale di cancelleria ed ogni altra attrezzatura necessaria al funzionamento delle sale stesse.
  3. L’elenco delle sale, la loro dislocazione, la loro capacità nominale, le loro attrezzature ed il contributo richiesto per la loro utilizzazione sono fissati e resi pubblici dall’Istituto nelle forme ritenute più opportune.

Articolo 2.
Soggetti che possono utilizzare le sale.

  1. L’utilizzazione degli spazi è riservata prioritariamente all’Istituto per i propri fini istituzionali.
  2. La scuola può concedere, a suo insindacabile giudizio, l’uso degli spazi soprattutto ad enti pubblici ed eventualmente ad associazioni, società, gruppi od organizzazioni (d’ora in poi, denominati “concessionari”), per lo svolgimento di attività e manifestazioni di qualificato carattere culturale, scientifico, sociale, sindacale o didattico/formativo (d’ora in poi, denominati “eventi”), che siano attestate nei rispettivi statuti da allegare alla richiesta di utilizzo.
  3. E’ esclusa, in ogni caso, la concessione delle sale per manifestazioni aventi finalità politiche, per eventi sociali privati, per attività meramente commerciali e, in generale, per iniziative non ritenute coerenti con le finalità di cui al punto precedente

Articolo 3.
Principi generali.

  1. Non può essere limitata la concessione o l’accesso agli spazi per motivi legati alla razza, etnia, religione, sesso, età, orientamento sessuale, o disabilità fisica e mentale.
  2. La concessione degli spazi ai concessionari non costituisce adesione dell’Istituto alle politiche o alle convinzioni dei concessionari.
  3. L’Istituto non consente ai concessionari di utilizzare gli spazi in contrasto con le leggi penali.
  4. L’Istituto si riserva il diritto di far presenziare un proprio rappresentante a qualsiasi evento che si svolga nei propri spazi.
  5. E’ vietato sub-concedere a terzi, in tutto o in parte, gli spazi concessi dall’Istituto e tutto ciò che forma parte integrante di esse a sensi dell’articolo 1, comma 2.

Articolo 4.
Gestione degli spazi.

L’Istituto provvede a:

a) Autorizzare e regolamentare gli accessi agli spazi.
b) Pianificare il calendario degli eventi che si svolgono negli spazi.
c) Gestire gli spazi e tutto ciò che forma parte integrante di esse ai sensi dell’articolo 1, comma 2.
d) Pianificare la pulizia e la manutenzione ordinaria e straordinaria degli spazi.

 Articolo 5.
Prenotazione e concessione delle sale.

  1. La richiesta di prenotazione degli spazi viene presentata dai docenti, alunni, nonché dai concessionari, alla segreteria dell’Istituto che non si assume alcuna responsabilità verso i concessionari in caso di infortuni occorsi durante gli eventi.
  2. La prenotazione degli spazi avviene attraverso la seguente procedura:

a) Il richiedente presenta istanza alla segreteria dell’Istituto.
b) Le richieste da parte dei concessionari di utilizzo degli spazi per un solo giorno o comunque limitate a brevi periodi, sono autorizzate formalmente dal Dirigente Scolastico nel rispetto dei criteri di cui all’art. 2, previa verifica della disponibilità degli spazi richiesti. Dette istanze devono essere presentate dal concessionario almeno 15 giorni prima della datta dell’evento. La segreteria comunicherà al concessionario l’autorizzazione.
c) Per l’utilizzo degli spazi di un giorno o limitato a brevi periodi verrà chiesto un contributo al concessionario, corrispondente al rimborso dei costi del personale ATA utilizzato per la gestione degli spazi e del materiale di pulizia/facile consumo come sotto indicato:

  • Aula Magna: € 100.00 in orario serale (dopo le 17) – € 200.00 (sabato pomeriggio e giorni festivi)
  • Laboratorio informatico: € 100.00 mezza giornata – € 200.00 intera giornata
    – € 200.00 – € 300.00 (sabato e giorni festivi)
  • Aula Didattica: € 50.00
  • Palestra: gestita dalla Provincia di Varese.

E’ facoltà del Dirigente Scolastico concedere l’utilizzo degli spazi a titolo gratuito, se l’utilizzo viene chiesto per scopi didattici o per eventi direttamente fruibili dai docenti o dal personale della scuola.

d) Il contributo per l’utilizzo degli spazi sarà versato previa emissione di nota di debito da parte dell’istituto al concessionario che risulta nell’istanza presentata.

Articolo 6.
Presentazione della richiesta di concessione.

  1. La richiesta da parte del concessionario deve essere presentata compilando l’apposito modulo, evidenziando in maniera chiara ed esaustiva le proprie esigenze e formalizzando l’impegno all’osservanza del presente regolamento.
  2. Ogni eventuale variazione della richiesta deve essere formalizzata mediante la presentazione di un nuovo modulo, che annulla il precedente. Non sono ammesse variazioni comunicate verbalmente.

Articolo 7.
Utilizzazione delle sale.

  1. Il giorno della concessione, il personale incaricato dall’Istituto consegna al Referente dell’evento gli spazi e l’eventuale ulteriore materiale necessario allo svolgimento dell’evento stesso. Al termine dell’evento il Referente riconsegna gli spazi e il materiale ricevuto al personale incaricato dall’Istituto. Della consegna e della restituzione fa fede l’apposizione della firma del Referente in un apposito registro.
  2. Il Referente dell’evento si impegna a:

a) Rispettare e far rispettare scrupolosamente le norme stabilite nel presente regolamento.
b) Vigilare sul corretto uso degli arredi, delle suppellettili, dei software, dei supporti magnetici ed ottici, degli accessori e attrezzature eventualmente necessari per il buon esito dell’evento.
c) Dopo l’utilizzazione, riconsegnare gli spazi con lo stesso ordine, la stessa disposizione e nella stessa condizione del momento della consegna.
d) Dopo l’utilizzazione, accertarsi che siano chiuse tutte le porte e le finestre, e che tutti gli interruttori (computer, altre attrezzature e illuminazione) siano spenti.
e)Segnalare tempestivamente all’Istituto eventuali anomalie riscontrate durante l’utilizzazione degli spazi e/o delle attrezzature.

Articolo 8.
Norme generali di comportamento negli spazi.

  1. I concessionari si devono attenere puntualmente a quanto disposto nel presente regolamento, nonché alle eventuali prescrizioni che vengano fornite in sede autorizzativa. In ogni caso, devono rispettare tutte le norme vigenti in materia antinfortunistica, di sicurezza, di ordine pubblico e di prevenzione incendi.
  2. Le seguenti norme di comportamento hanno carattere generale e possono essere integrate o modificate con l’aggiunta di norme specifiche, dettate da circostanze contingenti o dalla particolare attività svolta all’interno degli spazi.
  3. Nelle sale, in generale:

a) Tutti debbono tenere un comportamento corretto e responsabile.
b) L’accesso al locale e l’uso degli strumenti e delle apparecchiature esistenti sono consentiti solo in presenza del Referente del’evento.
c) E’ vietato spostare o portare fuori dai locali, senza previa autorizzazione, ciò che forma parte integrante delle sale ai sensi del’articolo 1, comma 2.
d) Chiunque provochi danni, o rilevi guasti o anomalie di funzionamento nelle apparecchiature o situazioni che possano generare disagio o pericolo per le persone, oppure venga a conoscenza di manomissioni, asportazioni, atti di vandalismo e ammanchi di qualsiasi natura deve immediatamente informarne il Referente dell’evento, che provvede ad avvertire il Dirigente Scolastico dell’Isis.

  4.  E’ vietata l’installazione di software specifici.
5.  L’uso del telefono e della fotocopiatrice non è compreso tra le prestazioni ordinariamente fornite ai concessionari dall’Istituto.

Articolo 9.
Divieti.

  1. Negli spazi è espressamente vietato:

a) Introdurre un numero di persone superiore alla loro capacità nominale, e senza un rapporto di supervisione di almeno un maggiorenne ogni venti minorenni.
b) Prolungare gli eventi oltre il tempo autorizzato.
c) Fumare.
d) Portare e consumare cibo e bevande, senza previa autorizzazione.
e) Modificare l’allocazione delle risorse hardware e le configurazioni presenti nel sistema informatico, nonché rimuovere le limitazioni e le protezioni del sistema.
f) Abbandonare, dopo l’uso, materiali, equipaggiamenti, utensili e altri articoli che non appartengano all’Istituto.
g) Danneggiare o imbrattare gli spazi e tutto ciò che forma parte integrante di esse ai sensi dell’articolo 1, comma 2.
h) Affiggere avvisi, comunicazioni e materiali didattici al di fuori delle bacheche o degli impianti all’uopo predisposti.
i) Creare disturbo, pericolo o danno alle persone e alle cose presenti.
j) Qualsiasi attività fatta in violazione di una norma di legge, di un regolamento o di una disposizione statale, regionale, provinciale, comunale o aziendale

Articolo 10.
Norme in caso di emergenza.

  1. La richiesta di prenotazione degli spazi comporta l’assunzione di tutte le responsabilità per ciò che riguarda la sicurezza in caso di emergenza.
  2. Il concessionario è tenuto a comuniare all’Istituto l’eventuale presenza all’evento di più di tre persone che presentino particolari problemi di mobilità o di comunicazione in caso di evacuazione di emergenza (ad esempio: persone in sedia a rotelle, ciechi, sordi e simili).
  3. Il Referente dell’evento è tenuto ad informarsi circa le modalità di attivazione degli allarmi, l ubicazione e l’uso degli estintori e delle manichette antincendio, le procedure di evacuazione dei locali.

Articolo 11.
Oneri accessori

  1. Sono a carico degli utilizzatori degli spazi i seguenti oneri:
    a) Facchinaggio (nel caso in cui si presenti l’esigenza di spostare arredi ed attrezzature, purchè ciò sia stato preventivamente e formalmente autorizzato).
    b) Fornitura di materiale di cancelleria e tecnico (nastro adesivo, forbici, penne, carta, prolunghe elettriche, ecc.)

Articolo 12.
Responsabilità.

  1. L’Istituto resta esonerato da qualsivoglia responsabilità civile, penale e amministrativa connessa all’utilizzazione degli spazi.
  2. I concessionari sono responsabili di eventuali danni arrecati a persone e cose durante lo svolgimento degli eventi. E’ fatta salva la responsabilità civile e penale dei singoli.
  3. L’istituto non risponde di eventuali furti o smarrimenti di oggetti personali dei partecipanti agli eventi.

Articolo 13.
Inadempienze e danneggiamenti

  1. Gravi inadempienze o danneggiamenti volontari di locali e di materiale dell’Istituto comportano il risarcimento dei danni da parte del responsabile.
  2. Il mancato rispetto del presente regolamento può comportare, a giudizio del Dirigente Scolastico, l’esclusione temporanea o definitiva del concessionario dalle sale.