isisluino PON isisluino.it
Google Apps Orario scolastico Esame di stato Messe a disposizione - Docenti e ATA Amministrazione trasparente Pubblicità legale Orario autobus Calendario scolastico Ricevimento Docenti Libri di testo Regolamenti Regolamenti Programmi svolti

La storia

LA STORIA DELLA SCUOLA

Nella primavera del 1952 l’amministrazione comunale di Luino (sindaco Carlo Zona e assessore Davide Vanetti) acquista dagli eredi di Carlo Menotti una proprietà di circa 160.000 metri quadrati, affacciata su via Lugano, da un lato e su via Ciro Menotti, dall’altro.

ingrandisci

La proprietà è costituita da un parco a prato e bosco, ricco di piante anche pregiate,  sul quale sorgono due ville padronali, dotate di portineria, masseria e stalle, illuminate dall’incanto del lago Maggiore.

ingrandisci

Di quella oasi, i due terzi vengono lottizzati a privati e trasformati nell’odierno Villaggio Menotti; la rimanente porzione comprendente le due ville, viene invece destinata ad ospitare la prima scuola superiore del territorio.

ingrandisci

Il 1° ottobre 1952 prende, così, avvio la prima classe del Civico Istituto Tecnico Commerciale. L’aula che accoglie i 23 alunni è una stanza, riscaldata a legna da una bella stufa in terracotta, della “dependance” della villa Menotti recentemente acquistata dal Comune.

facciata della villa

Gli insegnanti sono nove, fra cui Carlo Volonté, docente di italiano e storia con funzioni di vicepreside. Essendo la scuola privata, ogni anno gli alunni dovranno affrontare gli esami fuori sede: a Vercelli, Novara, Milano o Varese.

Nel 1957 il sindaco Carlo Zona consegna personalmente i diplomi ai primi dieci ragionieri diplomati.

Il sindaco consegna i primi diplomi nel 1957

Dall’anno scolastico 1957/58 l’Istituto viene legalmente riconosciuto, nel 1962/63 diventa Pareggiato e, finalmente, diviene Statale con DPR n° 1648  del 1° ottobre 1968, con la nuova denominazione di “Istituto Tecnico Commerciale Statale”, cui verrà aggiunta nel 1970 l’intitolazione alla “Città di Luino” per ricordare la nascita della scuola per merito del Consiglio Comunale e della cittadinanza.

Nel 1975/76 l’Istituto, grazie alla costruzione di un’ala nuova collegata alla villa grande, cede la villa piccola, insieme ad una porzione di parco al liceo Scientifico, che successivamente sposta lì la propria sede da via Luini.

Ala nuova aggiunta nel 1975

Nel 1981/82 prende avvio il corso per Ragioniere Perito Commerciale Programmatore (il primo in provincia di Varese) e viene allestito, con notevole anticipo rispetto ad altre scuole, un Laboratorio di Informatica Gestionale.

Nel 1983/84 inizia la sperimentazione Giuridico-Economico-Aziendale ‘LUINO GEA’ che coinvolge, prime e uniche in Italia, tutte le prime classi dell’Istituto. Da tale progetto deriverà in gran parte l’indirizzo Giuridico-Economico-Aziendale del Ministero (IGEA) che prende avvio l’anno seguente.

Nel 1992/93 viene inaugurato il corso GEOMETRI e l’anno successivo, ad un corso Geometri tradizionale, viene affiancato un corso sperimentale basato sul Progetto Cinque.

Nel 2000 all’Istituto viene accorpata la sezione staccata dell’I.T.I.S. di Varese, presente a Luino dal 1987 con sede in via Bernardino Luini. L’I.T.I.S. di Luino è ormai una scuola a pieno titolo: nel 1991 ha preso l’avvio la specializzazione in Elettronica Industriale che, dopo qualche anno di sperimentazione sotto il nome di progetto Ambra, nel 1994 ha assunto la denominazione di Elettronica e Telecomunicazioni. La sede dell’Istituto inoltre è stata trasferita all’inizio dell’anno scolastico 1999/2000 in Via Cervinia, consentendo agli allievi di usufruire di strutture più adeguate rispetto alle precedenti.

Il nuovo Istituto, che comprende l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri di via Lugano e la sezione I.T.I.S. di via Cervinia, assume il nome di Istituto Statale di Istruzione Superiore “Città di Luino”.

Dall’anno scolastico 2001/2002 prende il via l’indirizzo informatico, sotto il nome di progetto ABACUS, che si prefigge come obiettivo finale la formazione del perito in informatica industriale.

Il 1° giugno 2003 viene celebrato il 50-esimo anniversario di fondazione dell’Istituto.

Nell’anno scolastico 2004/2005 viene istituito il corso serale Sirio per Ragionieri e Geometri , unico corso di questo tipo nella zona dell’Alto Varesotto.

Il 18 ottobre 2004 viene inaugurato il centro di ristoro nel parco della sede di via Lugano.

Centro di ristoro nel parco della scuola

Dall’anno scolastico 2005/2006 viene introdotto il corso di Operatore dell’Impresa Turistica, allo scopo di allargare l’offerta formativa della scuola rispondendo alla richiesta delle piccole imprese locali che operano nel settore del turismo.

Il 7 novembre 2006 viene inaugurata la nuova ala nella sede di via Cervinia.

Nuova ala della sede di via Cervinia

Il 5 maggio 2007 l’Istituto viene intitolato a Carlo Volonté, e prende il nome di Istituto Statale di Istruzione Superiore “Città di Luino – Carlo Volonté”

targa commemorativa

INNOVAZIONI CULTURALI

Da più di mezzo secolo l’Istituto “Città di Luino” continua a mantenere un invidiabile dinamismo per quanto riguarda l’innovazione e l’aggiornamento.

Sorto nel 1952 come Civico Istituto Tecnico Commerciale, è stata la prima scuola superiore nell’Alto Varesotto; ne è stato fondatore e preside, quasi ininterrottamente fino al 1988, il prof. Carlo Volonté, ideatore della sperimentazione economico-aziendale, nota in tutta Italia con il nome   di “Progetto Luino Gea”.

L’impronta di scuola aperta all’innovazione e alla sperimentazione non è venuta meno con il collocamento a riposo, dopo una brillante carriera, del Preside Volonté, come dimostrano le varie sperimentazioni e i vari corsi che hanno preso avvio negli anni successivi.

Anticipi culturali…

Già dal 1952 viene anticipata la “partecipazione studentesca”, che sarebbe stata poi sancita dai Decreti Delegati del 1974: gli studenti vengono infatti coinvolti nella preparazione delle gite, vengono organizzati cicli di lezioni extra-curricolari (“Importanza economico culturale del turismo nazionale e internazionale” tenute da rappresentanti del Touring Club Italiano e di Uffici Turistici di Svizzera, Austria, Olanda, Francia; “Neorealismo” studiato attraverso cineforum, ecc..) vengono allestiti, dagli studenti stessi, nel ruolo di attori, spettacoli teatrali tratti da Carlo Goldoni, Oscar Wilde, Eduardo De Filippo, Armand Salacrou. Vedono la luce anche alcune pubblicazioni: “A tutti piace…Pazzerellata storico-ambientale su Luino”, 1967; Giornalino dell’Istituto… Vengono stretti rapporti con associazioni e aziende (conferenze di rappresentanti di Inps, banche, Avis…) e si snoda un filo diretto con imprenditori e realtà del territorio (a partire dal 1992/93 vengono organizzati “Stages”).

Dal 1993/94 prende avvio, in modo operativo, il “Progetto Giovani” per alleviare e prevenire il disagio adolescenziale e giovanile.

…e didattici

Nel 1975/76 viene introdotto, dal Preside Volonté, il “Codice di valutazione”, preso poi a modello in molte altre scuole, e il “Registro personale del professore”, caratterizzato da pagine anamnestiche per ogni alunno. Il collegio docenti, guidato dal preside Volonté, che si dimostra estremamente sensibile al problema dell’aggiornamento didattico, redige, durante gli anni scolastici 1976/77 e 1977/78 il fascicolo “Appunti di base per la definizione degli obiettivi educativi e l’impostazione dei programmi di insegnamento/apprendimento”: tale fascicolo verrà utilizzato, negli anni successivi, per corsi d’aggiornamento in varie scuole. A partire dal 1981/82, con notevole anticipo rispetto alle altre scuole, vengono introdotti i test d’ingresso.

La sperimentazione economico-aziendale “Progetto Luino Gea” è stata sostituita con il Progetto ministeriale I.G.E.A. (Indirizzo Giuridico Economico Aziendale) nel 1998. Il progetto I.G.E.A. è molto simile al “Progetto Luino Gea”, ma non comprende nel piano di studi informatica come materia a sé stante, ciò aveva comportato una preparazione meno specifica dei diplomati. Per ovviare a tale inconveniente, dall’anno 2001/2002, grazie all’autonomia della scuola, è stato possibile introdurre l’insegnamento dell’informatica.

PRESIDI

Agostino Stocchetti (1952/1954)

Antonietta Bertoli Volonté (1954/1956)

Carlo Volonté (1956/1970)

Alfredo Alessio (1970/1974)

Carlo Volonté (1974/1988)

Domenico D’Agostino (1988/1989)

Vittorio Minelli (1989/1991)

Mario Sapia (1991/1992)

Rosanna Trotti Bona (1992/1993)

Mario Nogara (1993/1994)

Rosa Oliverio (1994/1999)

Carlo Martegani (1999/2008)

Giuseppe Sirna (2008/2012)

Lorena Cesarin (dal 2012)